L’Azzuleddi

L’Azzuleddi in aggese, sono un tipico dolce preparato nei giorni a ridosso del Carnevale, ma la ricetta è talmente buona, che ci chiediamo perché bisogna per forza aspettare quei giorni! In effetti trattandosi di fritto, non la si può mangiare sempre, ma possiamo dire che ogni tanto un piccolo strappo alla regola, ci sta tutto! Quindi, se volete preparare qualcosa di sfizioso, leggete la nostra ricetta e provate a farle subito!

Ricetta Azzuleddi

Ingredienti

  • 1 kg. di farina 00
  • 250 g. di strutto
  • 2 uova
  • 200 g. di zucchero
  • Scorza di arancia o limone
  • 1 pizzico di sale
  • Olio per friggere (di semi di arachidi)
  • Miele q.b.

Nella farina messa a fontana sulla spianatoia, impastare lo strutto ammorbidito con le uova e lo zucchero; aggiungere dell’acqua per amalgamare, cercando di creare un impasto sostenuto e omogeneo. Far riposare l’impasto e poi procedere alla preparazione delle treccine. Stirate dei lunghi cilindri di pasta spessi circa 1 cm e tagliateli di circa 15/16 cm. Piegateli poi su se stessi e con il palmo della mano, senza schiacciarli, create delle trecce. Pizzicate la parte finale per non farle riaprire. Ora friggeteli in abbondante olio caldo, scolateli bene e passateli nel miele, sciolto a bagno maria.

L’abbinamento:
Questo dolce si sposa perfettamente con il nostro vermentino Jeda.